Sei in » Cronaca
26/02/2017 | 07:57

Tragico incidente nella notte in Via Calabria ad Acquarica del Capo, al civico 6. A quanto pare l'improvviso cattivo funzionamento del motorino del materasso da decubito potrebbe aver causato l'incendio. Nulla da fare per l'anziana signora.


Vigili del fuco in azione


Acquarica del Capo. Avvolta dal fumo e dal fuoco è morta nella notte ad Acquarica di Lecce un'anziana signora per quel che appare essere, stando alle prime ricostruzioni, un tragico incidente domestico, l'ennesimo incidente domestico.

Antonia Aleardi di 87 anni riposava nel suo letto nell'abitazione sita in Via Calabria al civico 6, in compagnia della badante. E' stata proprio questa, svegliatasi nella notte, ad accorgersi di quanto stava accadendo nell'abitazione e a dare l'allarme: il fumo e le fiamme avevano occupato la stanza in cui riposava la donna 87enne abbisognevole di cure e assistenza.

Sul posto sono immediatamente giunti i mezzi del 118, dei Vigili del Fuoco e dei Carabinieri della Stazione di Presicce. I soccorsi purtroppo non hanno potuto salvare la vita alla signora Antonia ma hanno dovuto constatare il suo decesso.

Saranno le indagini a fare chiarezza su quanto è avvenuto questa notte al civico 6 di Via calabria, anche se dalle prime ricostruzioni pare, come detto, che si possa essere trattato di un guasto al motorino elettrico del materassino da decubito sul quale riposava l'anziana signora. Dal guasto, il surriscaldamento e quindi le fiamme nelle quali è rimasta avvolta la donna.

I tentativi di rianimare la signora Antonia da parte dei soccorritori sono stati purtroppo inutili, non c'è stato nulla da fare, nemmeno un ultimo disperato tentativo per strappare alla morte la signora nata ad Acquarica e sempre vissuta nel suo paese.

La salma della donna è stata portata nella camera mortuaria dell'Ospedale Vito Fazzi di Lecce su disposizione della Procura per gli ulteriori accertamenti di Legge.




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |